Seleziona una pagina

Versatili, facili da manovrare in spazi angusti e poco ingombranti dal punto di vista logistico: i mini-escavatori rappresentano oggi più che mai un macchinario per il movimento terra efficiente e vantaggioso.

Molte aziende, come ad esempio l’impresa edile Gabellieri Alessio di Pisa, ne propongono perciò il noleggio, con formule di prezzo che variano in base alle caratteristiche del mezzo, alla disponibilità di noleggiare anche un operatore qualificato per la manovra del mezzo  e ai giorni di lavorazione.

Per richiedere un preventivo per il noleggio di un escavatore con operatore all’impresa edile Gabellieri Alessio a Pisa potete rivolgervi agli incaricati utilizzando i recapiti telefonici e telematici presenti sul sito web: di certo troverete la soluzione ideale per i vostri scopi.

Che cosa si intende per mini-escavatore?

Per mini-escavatore si intende un macchinario con un peso inferiore alle 6 tonnellate complessive, dotato di circuiti idraulici ed elettrici in grado di garantire i movimenti di scavo e di sollevamento di carichi.

Il vantaggio di queste macchine, molte delle quali sono dotate di cingoli per avanzare su qualunque tipo di fondo, è la possibilità di lavorare in spazi angusti a livello di manovra, come ad esempio cortili domestici e condominiali.

Solitamente un mini-escavatore possiede una cabina di manovra rotante per l’operatore, un braccio idraulico e una benna per l’escavazione.

La patente per la guida dei mini-escavatori

Nonostante la relativa facilità di trasporto, manovra e utilizzo, la guida dei mini-escavatori richiede il conseguimento di una specifica patente, che qualificherà l’operatore all’utilizzo dei mezzi per lavori edili di ogni tipo, dimensione e durata.

Stando al Decreto di Legge 81/08 occorre infatti essere dotati di un’apposita licenza di guida per escavatori, ruspe, e macchinari agricoli di qualunque tipo.

Per il conseguimento della patente per i miniescavatori il Governo ha stabilito che l’operatore in questione debba frequentare obbligatoriamente dei corsi professionali, al fine di certificare la sua idoneità e rendere il suo lavoro sicuro in ogni frangente e contesto.

I corsi per la patente di escavatorista

I corsi professionali si compongono di una parte teorica di 4 ore di lezione, dopo le quali si andrà ad affrontare una serie di ore di addestramento pratico – di norma 16 – per la messa in pratica delle nozioni teoriche apprese a lezione.

In seguito il candidato dovrà affrontare un esame teorico, dopo il superamento del quale otterrà il rilascio della patente di escavatorista specifica per la categoria da lui scelta.

Ogni singola patente possiede un codice e una durata specifica – di norma 5 anni – al termine della quale sarà necessario seguire un corso di aggiornamento della durata di 4 ore, con il quale si andrà a rinnovare la durata della licenza.